Roots! n.507 agosto 2022 Orrendo Subotnik – Orrendo_2

Orrendo Subotnik - Orrendo_2

Orrendo Subotnik – Orrendo_2

(2022, Mala_Testa_Tape_Label )

by Simone Rossetti

Nessuna immagine da proporre. Nessuna promozione cui assolvere. Nessuna grafica da mostrare. Nessuno da accontentare. Questo non è mercato. Questo non è un prodotto. Questa è un’autoproduzione ed è orrendamente artigianale” (Orrendo Subotnik e Mala_Testa_Tape_Label)

Basterebbe questo per chiuderla qui, fine, questo è quanto, questo è tutto, questo è un _2 a firma dei pisani Orrendo Subotnik (del loro Orrendo _1 ne abbiamo parlato qui), questo è punk, è hardcore, è questo fottuto vivere del cazzo….è (sono) due ragazzi “normalissimi” (Maso alla chitarra e voce e Muso alla batteria) che ci raccontano di questi tempi senza filtri e senza dover dimostrare niente a nessuno, tutto fatto in casa (e sì, si sente)….da prendere o lasciare (ma prima ascoltare). Solo che qui non ci accontentiamo, perché se è vero che il minutaggio di ciascuna di queste 6 tracce raggiungerà a mala pena il minuto è anche vero che non se ne uscirà così facilmente….Mi Detesto, dura, amara fin nelle budella, dimenticatevi di un quieto ed asettico vivere perché qui non lo troverete, testo che potrete anche non leggere (non ascoltare) ma “è” e noi ve lo riportiamo pari pari “Io mi detesto più di quanto sia concesso, quindi predispongo tutto per il mio prematuro decesso, senza chiedere il permesso di dio o di chi per esso, poi comunque fa lo stesso: la mia vita è tempo perso. Io mi disprezzo e se mi guardo allo specchio non mi spiego proprio un cazzo, quindi meglio che mi tolga di mezzo: è già da un po’ che raschio il fondo quindi toglierei il disturbo, spero che apprezziate il gesto: la mia vita è tempo perso”. C’è il minuto e tredici secondi di StoppaIn un istante scompare tutto, tutto è deserto. Tutto. Senza di te. Stoppa. Giù all’inferno cerco un indizio, trovo il tuo volto e bevo il doppio. Senza di te. Stoppa.” Sì, una vera canzone d’Amore, quello con la A maiuscola ed un resto che non vogliamo sapere; Peso Morto vi spaccherà le vene alla ricerca di sangue ancora vitale (e lo troverà, il che sarà solo un bene, per noi e voi)……ViscideAstio per questo posto di guasto carname composto, tosto manifesto sentimento contrario ed opposto, in netto contrasto con tutto sono pasto indigesto per viscide bisce, squallide bestie” e Tatuaggetto a distruggere un tutto che oramai è solo nulla…No fermi, fermi, perché se una classica ciambella per essere chiamata tale vuole il suo “buco” ecco che quel buco lo troverete nella traccia posta in chiusura….più che un “buco” quel vuoto totale (fatto di carne, macerie e consapevolezza) oltre il quale non sarà possibile spingersi (né noi e forse nemmeno loro)….Tanto Per La Quale, questo è il nome di quel “vuoto”, un vuoto che gli Orrendo Subotnik ci sbattono direttamente in faccia senza ipocrisia o falso buonismo del cazzo…e sanguina, sanguina di un quotidiniano vivere, sanguina come un dipinto di Ligabue…”Non son preso bene, non son preso male, son preso un po’ come mi pare, senza il tuo parere di cane. Cane. Che vuoi giudicare, psicanalizzare, ma che psicanalizzi a fare? Sei solo un coglione, fattene una ragione. Dei due sei tu quello che schiuma e abbaia come un cane. Dei due sei tu quello che non è tanto per la quale. Fattene una ragione”. Va bene i Subotnik sembrano fare del loro “peggio” per risultare inascoltabili…vero, ma un lavoro più “pulitino” e mediocramente ascoltabile sarebbe stato altro e non questo, soprattutto “non loro” (poi tutto è migliorabile). Guardatevi intorno, guardatevi dentro e non temete (anzi sì), se vi va ve lo ascoltate (preferibilmente in cassetta) in caso contrario non importa, non vi cambierà certo la vita…forse (di sicuro non lo farà un disco di Albano & Romina). Voletevi bene (non lo scriviamo per comodo, è semplicemente quello che c’è scritto) e da Roots! è tutto e come sempre buon ascolto (qui).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: Content is protected !!