Roots! n.613 gennaio 2023 Geist Of Ouachita / Eternal Tomb – Black Feudal Savagery

Geist Of Ouachita / Eternal Tomb - Black Feudal Savagery

Geist Of Ouachita / Eternal Tomb – Black Feudal Savagery

(2023, Signal Rex)

by Simone Rossetti

Nel caso, comprensibilissimo, che vi siate “smarriti” (ma anche solo nel caso vi sentiate estranei ad un cazzo di fottuto mondo) nessun problema….questo è il Vostro album (lo sarà…forse lo diverrà….non lo sappiamo, tempo al tempo). 

Preparatevi a sprofondare in un abisso dal quale sarà difficile risalire ma quanto mai salvifico….Preparatevi a toccare un fondo talmente oscuro quanto necessario ad una nuova rinascita interiore, quel sentire che in tutta la sua “brutalità” vi eleverà al di sopra di un miserrimo ed assuefatto scorrere ad un quotidiano e mostruoso nulla….ma (c’è sempre un ma) a questa musica dovrete lasciarvi andare senza paure e con animo puro, consapevoli di una caduta/percorso/rinascita che vi mostrerà tutte le sue e nostre ferite (paure, fragilità, ipocrisie, demoni) senza pietà alcuna. Black Feudal Savagery uno split equamente suddiviso (tre brani ciascuno) fra i Geist Of Ouachita (progetto a firma Roanoke agli strumenti e voce da Tulsa, Oklahoma) e gli Eternal Tomb (Lord Ivel, Flakpanzer, Rune dal North Eastern United States)….Black metal…questo è quello che andrete ad ascoltare (non chiedeteci dei testi)……di “violenza” devastante, epica, ancestrale ma anche dai riff di una malinconia senza tempo…..un luogo così oscuro dove nemmeno i demoni di un nostro/vostro quotidiano e miserrimo scorrere troveranno posto….qui vi perderete (se ne avrete il coraggio) e qui rinascerete (forse ma va bene ugualmente). Inutile e dannoso stare a dire quale dei due gruppi sia il “migliore” (cioè…non ce ne può fregare di meno)….Album ostico?….si ma solo per futili orecchie e cervelli altrettanto futili, diciamo che i Geist si muovono su atmosfere più epiche e malinconiche (tre pezzi che vi dilanieranno corpo ed anima) mentre gli Eternal Tomb vi imploderanno dentro in modo altrettanto devastante ma “diverso” (la bellissima Nights Of Mist And Eternal Rest)……No, non è di questo che si tratta….è tutto un resto che purtroppo non torna e questa musica alla fin fine è solo una possibilità e niente di più….Da Roots! è tutto e come sempre buon ascolto (qui).  

English Version….(?)

Geist Of Ouachita / Eternal Tomb – Black Feudal Savagery

(2023, Signal Rex)

by Simone Rossetti

In the case, understandably, that you are “lost” (but also just in case you feel alien to a fucking fucking world) no problem….this is your album (it will be…maybe it will become….we don’t know, time to time). Get ready to sink into an abyss from which it will be difficult to recover but very saving….Get ready to touch a bottom so dark as necessary for a new inner rebirth, that feeling that in all its “brutality” will raise you above a miserable and addicted flow to a daily and monstrous nothing….but (there is always a but) to this music you will have to let yourself go without fear and with a pure soul, aware of a fall / path / rebirth that will show you all the his and our wounds (fears, fragility, hypocrisy, demons) without mercy. Black Feudal Savagery an equally divided split (three songs each) between Geist Of Ouachita (Roanoke signature project on instruments and vocals from Tulsa, Oklahoma) and Eternal Tomb (Lord Ivel, Flakpanzer, Rune from North Eastern United States)....Black metal…this is what you are going to listen to (don’t ask us about the lyrics)……of devastating, epic, ancestral “violence” but also with the riffs of a timeless melancholy…..a such a dark place where not even the demons of our/your daily and miserable flow will find a place…. here you will get lost (if you have the courage) and here you will be reborn (perhaps, but that’s okay anyway). It is useless and harmful to say which of the two groups is the “best” (that is…we couldn’t care less)….Tardistic album?….yes, but only for futile ears and equally futile brains, let’s say that the Geist move on more epic and melancholic atmospheres (three pieces that will tear your body and soul apart) while the Eternal Tomb will implode inside you in an equally devastating but “different” way (the beautiful Nights Of Mist And Eternal Rest)…..No, that’s not what it’s about….it’s all the rest that unfortunately doesn’t add up and in the end this music is just a possibility and nothing more….From Roots! that’s all and as always good listening (here).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!